Da Crespi d’Adda alla Valle Seriana Trame di archeologia industriale

capriate-crespi-adda

Filo conduttore per questo singolare itinerario è la traccia architettonica lasciata nel territorio dallo sviluppo dell’industria tessile nel XIX secolo: archeologia industriale, villaggi operai e percorsi museali.

CRESPI D’ADDA. L’UTOPIA REALIZZATA
Entrato nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco, il villaggio operaio di Crespi d’Adda, nel comune di Capriate S. Gervasio, fu realizzato nell’ultimo quarto del XIX secolo e realizza il sogno dei suoi fondatori, la famiglia di industriali cotonieri Crespi, da cui prende il nome: affiancare alla fabbrica un villaggio che ospitasse gli operai e le loro famiglie. Mentre l’attività industriale è stata dismessa nel 2004, a differenza di altri siti analoghi, il villaggio di Crespi è tuttora abitato ed è considerato tra i meglio conservati esempi di architettura industriale nel mondo.

HONNEGER, INDUSTRIALI ILLUMINATI IN VAL SERIANA
Prima di Crespi, l’esperimento del villaggio operaio fu abbozzato da Benigno Crespi a Nembro, in Val Seriana, dove è ancora visibile presso la vecchia Manifattura Crespi. Poco oltre, ad Albino, un altro complesso di archeologia industriale ben conservato è quello del Cotonificio Honneger-Spoerry. Portandosi verso la Val Gandino, a Leffe merita una visita il Museo del Tessile. Inaugurato nel 2005 il museo, gestito dall’Associazione Ricerche Tessili Storiche Onlus, testimonia la lunga tradizione tessile locale, tuttora uno dei motori dell’economia, e che si fa risalire al XV secolo, con le prime filande di lana e seta.

UN SOTTILE E PREZIOSO FILATO…
Per la produzione di seta, va ricordato che buona parte dei bachi proveniva dalla Bassa Bergamasca, dove per decenni la coltivazione del gelso bianco e la bachicoltura sono state alcune delle attività più diffuse tra le comunità contadine della zona. Una tradizione prossima a scomparire e che resta viva solo grazie ad alcune aziende agricole.

LUNGO IL PERCORSO…
Suggerimenti per una sosta eno-gastronomica e per alloggiare immersi nella natura.
Azienda agrituristica Il Faggio (Albino – Fraz. Dossello)
Azienda agricola Tosca-Agriturismo Polisena (Pontida)
Azienda agricola Apicoltura Martellini (Scanzorosciate)
Azienda agricola Il Castelletto (Scanzorosciate – Fraz. Tribulina)
Azienda agrituristica La Tordela (Torre de’ Roveri)
Azienda agrituristica Ca’ di Racc (Valgoglio)

Forse ti interessa anche...