Aggiornamento dell’elenco delle attività connesse

Si comunica che con il provvedimento D.M. del 13 febbraio 2015, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha modificato la tabella relativa all’elenco dei beni derivanti dallo svolgimento delle attività agricole connesse, soggette a tassazione sulla base del reddito agrario.

La tabella aggiornata è la seguente:
TABELLA DEI PRODOTTI AGRICOLI
– produzione di carni e prodotti della loro macellazione (10.11.0 – 10.12.0);
– produzione di carne essiccata, salata o affumicata, salsicce e salami (ex 10.13.0);
– lavorazione e conservazione delle patate, escluse le produzioni di purè di patate disidratato, di snack a base di patate, di patatine industriale delle patate (10.31.0);
– produzione di succhi di frutta e di ortaggi (10.32.0);
– lavorazione e conservazione di frutta e di ortaggi (10.39.0);
– produzione di olio di oliva e di semi oleosi (01.26.0 – 10.41.1 – 10.41.2);
– produzione di olio di semi di granturco (olio di mais) (ex 10.62.0);
– trattamento igienico del latte e produzione dei derivati del latte (01.41.0 – 01.45.0 -10.51.1 – 10.51.2);
– lavorazione delle granaglie (da 10.61.1 a 10.61.3);
– produzione di farina o sfarinati di legumi da granella secchi, di radici o tuberi o di frutta in guscio commestibile (ex 10.61.4);
– produzione di pane (ex 10.71.1);
– produzione di paste alimentari fresche e secche (ex 10.73.0); (NEW)
– produzione di vini (01.21.0 – 11.02.1 – 11.02.2);
– produzione di grappa (ex 11.01.0);
– produzione di aceto (ex 10.84.0);
– produzione di sidro e di altri vini a base di frutta (11.03.0);
– produzione di malto (11.06.0) e birra (11.05.0);
– disidratazione di erba medica (ex 10.91.0);
– lavorazione, raffinazione e confezionamento del miele (ex 10.89.0);
– produzione di sciroppi di frutta (ex 10.81.0); (NEW)
– produzione e conservazione di pesce, crostacei e molluschi, mediante congelamento, surgelamento, essiccazione, affumicatura, salamoia, inscatolamento, e produzione di filetti di pesce (ex 10.20.0);
– manipolazione dei prodotti derivanti dalle coltivazioni di cui alle classi 01.11, 01.12, 01.13, 01.15, 01.16, 01.19, 01.21, 01.23, 01.28, 01.30, nonché di quelli derivanti dalle attività di cui ai sopraelencati gruppi e classi;
– manipolazione dei prodotti derivanti dalla silvicoltura di cui alle classi 02.10.0 – 02.20.0, comprendenti la segagione tavole, travi ed altri prodotti, compresi i sottoprodotti, i semilavorati e gli scarti di segagione delle piante.

Per ricomprendere i proventi delle attività agricole connesse nell’ambito di reddito agrario e quindi assoggettato a tassazione in base al reddito agrario è necessario che i prodotti siano:

  1. Prevalentemente (più del 50%) propri, ossia derivino dall’attività di coltivazione/allevamento dell’azienda interessata;
  2. Devono essere ricompresi nell’apposito decreto.

Forse ti interessa anche...