LEGGE DI STABILITA’ 2017 – Le principali novità della Legge Finanziaria 2017, in vigore dall’1.1.2017

PROROGA DETRAZIONE 50% E 65%
E’ prorogato fino al 2017 la detrazione IRPEF per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, alle condizioni previste per il 2016 (50% della spesa di importo massimo pari a € 96.000).
E’ disposta la proroga fino al 2017 della detrazione per gli interventi di riqualificazione energetica, alle condizioni previste per il 2016 (detrazione nella misura del 65%).

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI
È prorogata la detrazione IRPEF prevista per i soggetti che sostengono spese per l’acquisto di mobili e/o grandi elettrodomestici rientranti nella categoria A+ (A per i forni) finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di interventi di recupero del patrimonio edilizio per il quale si fruisce della relativa detrazione (50% su una spesa massima di € 10.000).
Come in passato, la detrazione è fruibile in 10 quote costanti e l’ammontare della spesa detraibile (massimo € 10.000) è computata indipendentemente dall’importo delle spese sostenute per i lavori di recupero del patrimonio edilizio.

BONUS RIQUALIFICAZIONE ALBERGHI
È prorogato il riconoscimento, anche per il 2017 e 2018, del credito d’imposta a favore delle strutture alberghiere nella misura del 65% delle spese sostenute a condizione che gli interventi abbiano anche le finalità di recupero patrimonio edilizio, riqualificazione energetica, acquisto mobili ed elettrodomestici.
Tra i possibili beneficiari del credito rientrano ora anche le strutture che svolgono attività agrituristica.
Il credito è ripartito in 2 quote annuali di pari importo e può essere utilizzato a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in cui gli interventi sono stati realizzati.

PROROGA “MAXI AMMORTAMENTI”
E’ prorogata la possibilità pe le imprese / lavoratori autonomi che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi entro il 31.12.2017, di incrementare il relativo costo di acquisizione del 40% al solo fine di determinare le quote di ammortamento e i canoni di leasing.
“IPER – AMMORTAMENTI”
Dal 01/01/2017 e fino al 31/12/2017, per le imprese che effettuano investimenti in beni nuovi finalizzati a favorire processi di trasformazione tecnologica / digitale, ricompresi in apposito Allegato A e B, il costo di acquisizione degli stessi è incrementato del 150%.

CONTABILITA’ SEMPLIFICATA PER CASSA
A decorrere dall’1.1.2017 le imprese in contabilità semplificata determinano il reddito in base al principio di cassa in luogo di quello di competenza.

ABOLIZIONE IRPEF COLTIVATORI DIRETTI/IAP
Per il triennio 2017-2019 i redditi agrari e domenicali dei coltivatori diretti e IAP di cui all’art. 1, D.Lgs. n. 99/2004, non concorrono alla formazione del reddito ai fini IRPEF.

PERCENTUALI DI COMPENSAZIONE BOVINI/SUINI
Con apposito decreto ministeriale da pubblicare entro il 31.1.2017 è previsto l’aumento delle percentuali di compensazioni relativo alle cessioni di bovini dal 7,65% al 7,7% e suini dal 7,95% al 8%

RIPRISTINO AGEVOLAZIONI TERRITORI MONTANI
E’ stata ripristinata l’agevolazione fiscale (imposta di registro / ipotecaria in misura fissa ed esenzione imposta catastale) relativa ai trasferimenti a qualsiasi titolo di fondi rustici nei territori montani finalizzati all’arrotondamento della proprietà contadina.

LIMITE PROVENTI REGIME FORFETTARIO LEGGE N. 398/91
Le associazioni sportive dilettantistiche in possesso di determinati requisiti possono optare per il regime forfetario di determinazione del reddito e dell’IVA previsto dalla Legge n. 398/91.
In sede di approvazione è stato aumentato a € 400.000 (in precedenza € 250.000) il limite dei proventi derivanti dalle attività di natura commerciale da rispettare per l’accesso al citato regime forfetario.

PROROGA “SABATINI-TER”
È prorogata fino al 31.12.2018 l’agevolazione c.d. “Sabatini – ter” prevista dall’art. 2, DL n. 69/2013, che prevede l’erogazione di un contributo in conto esercizio, a parziale copertura degli interessi relativi al finanziamento stipulato per l’acquisto / acquisizione in leasing di beni strumentali nuovi da parte delle PMI.
Possono beneficiare delle agevolazioni le micro, piccole / medie imprese per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica aventi come finalità la realizzazione di investimenti in tecnologie, compresi gli investimenti in big data, cloud computing, banda ultralarga, cybersecurity, robotica avanzata e meccatronica, realtà aumentata, manifattura 4D, Radio frequency identification (RFID) e sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti.

PREMI PRODUTTIVI E WELFARE AZIENDALE
È riconfermata l’agevolazione relativa all’assoggettamento all’imposta sostitutiva del 10% delle somme erogate a titolo di premi di produttività o sotto forma di partecipazione agli utili dell’impresa per un importo massimo complessivo lordo di € 3.000 (in precedenza € 2.000).

RIDUZIONE ALIQUOTA GESTIONE SEPARATA INPS
Dal 2017 l’aliquota della Gestione separata INPS, applicabile ai lavoratori autonomi titolari di partita IVA non iscritti ad altra gestione obbligatoria e non pensionati, è pari al 25%

ESONERO CONTRIBUTIBO “NUOVI” COLTIVATORI DIRETTI/IAP
Dal 2017 è previsto a favore dei coltivatori diretti / IAP di età inferiore a 40 anni, iscritti nella previdenza agricola dall’1.1 al 31.12.2017, l’esonero (per un periodo massimo di 36 mesi) dal versamento del 100% dei contributi Inps. L’esonero, decorsi i primi 36 mesi, è riconosciuto per un massimo di 12 mesi nel limite del 66% e per un periodo massimo di ulteriori 12 mesi nel limite del 50%.
In sede di approvazione l’agevolazione in esame è stata estesa ai coltivatori diretti / IAP di età inferiore a 40 anni, iscritti nella previdenza agricola nel 2016 le cui aziende sono ubicate in territori montani e nelle aree agricole svantaggiate.

NUOVA IMPOSTA SUL REDDITO (IRI)
A decorrere dall’1.1.2017 è introdotta l’Imposta sul reddito d’impresa (IRI) nella misura fissa del 24% così come previsto per l’IRES in capo alle società di capitali. L’imposta è applicabile alle imprese individuali / società di persone in contabilità ordinaria. In particolare il reddito prodotto dall’impresa non concorre alla formazione del reddito complessivo IRPEF dell’imprenditore ma viene assoggettato a tassazione “separata” con l’aliquota del 24%;

RIVALUTAZIONE TERRENI E PARTECIPAZIONI
È prorogato la possibilità di rideterminare il costo d’acquisto di terreni e partecipazioni societarie alla data dell’1.1.2017.
È fissato al 30.6.2017 il termine entro il quale provvedere:
• alla redazione ed all’asseverazione della perizia di stima;
• al versamento dell’imposta sostitutiva, pari all’8%.

RIVALUTAZIONE BENI D’IMPRESA
È confermata la riproposizione della rivalutazione dei beni d’impresa e delle partecipazioni riservata alle società di capitali ed enti commerciali che nella redazione del bilancio non adottano i Principi contabili internazionali.
La rivalutazione va effettuata nel bilancio 2016 e deve riguardare tutti i beni risultanti dal bilancio al 31.12.2015 appartenenti alla stessa categoria omogenea.
Il saldo attivo di rivalutazione va imputato al capitale o in un’apposita riserva che ai fini fiscali è considerata in sospensione d’imposta.

ASSEGNAZIONE/CESSIONE AGEVOLATA/TRASFORMAZIONE IN SOCIETA’ SEMPLICE
È confermata la riapertura dei termini per l’assegnazione / cessione agevolata di beni immobili / mobili ai soci. L’agevolazione è riconosciuta alle operazioni poste in essere dall’1.10.2016 al 30.9.2017 e interessa le società di persone / capitali che assegnano / cedono ai soci gli immobili, diversi da quelli strumentali per destinazione, o mobili iscritti in Pubblici registri non utilizzati come beni strumentali. Il versamento dell’imposta sostitutiva dovuta va effettuato:
• nella misura del 60% entro il 30.11.2017;
• il rimanente 40% entro il 16.6.2018.

ESTROMISSIONE IMMOBILE DITTA INDIVIDUALE
È riproposta l’estromissione dell’immobile da parte dell’imprenditore individuale. L’agevolazione:
• è riconosciuta agli immobili strumentali per natura posseduti al 31.10.2016;
• riguarda le estromissioni poste in essere dall’1.1 al 31.5.2017;
• richiede il versamento dell’imposta sostitutiva dell’8%:
 nella misura del 60% entro il 30.11.2017;
 il rimanente 40% entro il 16.6.2018.
L’imposta sostitutiva va calcolata sulla differenza tra il valore normale dell’immobile e il relativo costo fiscalmente riconosciuto.

AUMENTO ALIQUOTE IVA 2017
Dal 01/01/2018 è previsto l’aumento dell’aliquota IVA:
– il 10% aumenta al 13%
– il 22% aumenta al 25%.
Dal 01/01/2019 l’aliquota iva del 22% passerà al 25,9%.
Per il 2017 le aliquote IVA sono confermate nella misura del 4%, 5%, 10% e 22%

PAGAMENTI PERSONE FISICHE SOPRA €. 1.000,00
E’ abrogato la norma che prevedeva, per le persone fisiche senza partita IVA, l’obbligo di effettuare i pagamenti in via telematica per importi superiori ad €. 1.000,00. Pertanto tutti i pagamenti oltre tale cifra potranno essere effettuati tramite F24 cartaceo.

ROTTAMAZIONE CARTELLE
Il Decreto fiscale n. 193/2016, ha previsto la sanatoria delle cartelle esattoriali e delle multe affidati agli agenti della riscossione dal 1 gennaio 2000 al 31 dicembre 2016, con uno sconto offerto sugli importi dovuti: i contribuenti infatti pagheranno gli importi relativi ai tributi evasi ed agli interessi di ritardata iscrizione a ruolo, escludendo gli interessi di mora e le sanzioni.
Oltre le cartelle esattoriali possono essere sanate anche le multe derivanti da violazioni del Codice della Strada.
Può accedere alla rottamazione anche chi ha in corso delle rateizzazioni con Equitalia o chi è decaduto da precedenti piani di dilazione prima del 1 ottobre 2016. Determinante sarà rinunciare ai vecchi piani dilazionatori ed essere in regola con i pagamenti delle vecchie rate fino al 31 dicembre 2016.
Per aderire alla sanatoria occorre compilare il modello DA1 (presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate) e inviarlo o in via telematica o fisicamente agli sportelli di Equitalia entro il 31 marzo 2017.
Per quanto riguarda il pagamento, dovrà avvenire in unica soluzione o in massimo 5 rate.

Forse ti interessa anche...