Greening: vietato il diserbo nelle azotofissatrici dal 1° gennaio 2018

Il nuovo Regolamento UE 2017/1155 del 15 febbraio 2017, che modifica il regolamento (UE) n. 639/2014, pubblicato il 30 giugno 2017, ha introdotto semplificazioni sui pagamenti accoppiati e sull’attivazione di titoli, ma soprattutto novità sul greening.
Tra gli aspetti più rilevanti quello relativo alle colture azotofissatrici utilizzate come EFA (ecological focus area – aree di interesse ecologico), che non potranno più essere diserbate. Le nuove norme vietano infatti l’utilizzo dei prodotti fitosanitari su tali colture.
Il nuovo regolamento ha però aperto la possibilità di utilizzare miscele di altre piante con colture azotofissatrici, purché queste ultime siano predominanti nei miscugli.
Riguardo ai terreni lasciati a riposo, le nuove disposizioni prevedono che per garantire l’efficacia ambientale di tale terreno deve essere assente qualsiasi produzione agricola sugli stessi, ma ciò soltanto per parte dell’anno, in quanto va consentito agli agricoltori svolgere lavori per la ripresa della coltivazione. Ricordiamo che in Italia, che il periodo di set-aside deve essere pari ad almeno otto mesi nell’anno della domanda (art. 10, DM 26 febbraio 2015, n. 1420).

Forse ti interessa anche...