Esclusione dall’obbligo di fatturazione elettronica per le cessioni di carburanti ad uso agricolo e forestale

Le cessioni di carburanti per trattori agricoli e forestali rientrano nella proroga al 1 gennaio 2019 dell’entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione elettronica, obbligo previsto dall’ultima legge di bilancio 2018.
Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate in risposta ad appositi quesiti proposti da Confagricoltura.

La Confederazione ha così ottenuto che le cessioni per carburanti agricoli e forestali fossero esclusi per il momento da tale obbligo.

L’obbligo di fatturazione elettronica riguarda infatti tutte le cessioni di benzina e gasolio, effettuate tra soggetti passivi d’imposta destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori per uso autotrazione.

Sono la tipologia di carburante ed il suo utilizzo ad imporre l’obbligo di fatturazione elettronica, ne sono quindi escluse le cessioni di benzina e gasolio diversi da quelli destinati all’uso in motori per autotrazione, ossia, diversi da quelli impiegati nei veicoli che circolano normalmente su strada.

Viene così sciolto ogni dubbio sull’inclusione tra le cessioni aventi diritto alla proroga al 01 gennaio 2019 proprio per quelle di carburanti ad uso agricolo.
Benzina e gasolio destinati ad essere utilizzati per veicoli agricoli di varia tipologia (tra cui i trattori agricoli e forestali, nonché, in generale, le macchine individuate nell’articolo 57 del codice della strada) devono quindi ritenersi esclusi dall’applicazione delle nuove disposizioni.

Forse ti interessa anche...