Euroflora 2022, Confagricoltura: eventi, colori e profumi per esaltare e rilanciare il florovivaismo nazionale

Si rafforza la presenza di Confagricoltura per questa edizione della manifestazione floricola europea, che quest’anno è organizzata in modalità “diffusa” nei Parchi e nei Musei di Nervi, a Genova. Un importante evento che mette al centro la bellezza, i profumi, i colori delle magnifiche opere d’arte create dalla natura con l’abilità e l’impegno degli operatori florovivaistici.

“E’ un modo positivo per presentare il nostro meraviglioso mondo. Un comparto che, in Italia, rappresenta un valore alla produzione di oltre 2,6 miliardi di euro, ha un saldo attivo della bilancia commerciale di oltre 400 milioni di euro. Il florovivaismo, nonostante le difficoltà derivanti dalla pandemia e dall’aumento dei costi delle materie prime, aggravati dalla guerra, vuole ripartire”. Lo ha affermato Luca De Michelis, presidente nazionale della Federazione Florovivaistica di Confagricoltura.

In Italia sono 27 mila le imprese del settore, che danno lavoro ad oltre 100mila addetti. “I fiori e le piante – continua il presidente di Confagricoltura Liguria –  purtroppo vengono considerati ancora un bene voluttuario, dimenticando il valore aggiunto che creano per il miglioramento dell’ambiente, della qualità della vita, della psiche e del futuro del pianeta. Le difficoltà sono evidenti, ma non possiamo permettere che i costi, in primis quelli energetici, condizionino le scelte imprenditoriali. Auspichiamo che le giornate di Euroflora portino consiglio facendo partire interventi a breve e in prospettiva, con misure snelle e applicabili, per poter rendere competitivo questo nostro straordinario florovivaismo”.

Forse ti interessa anche...