Storia

I settant’anni di Confagricoltura Bergamo.

La sequenza cronologica dei Presidenti.

“L’anno millenovecentoquartantacinque, il giorno 23 del mese di luglio, alle ore 9,30, nella Sala del Teatro Nuovo di Bergamo, Largo Adua…”; così inizia, testualmente, il verbale (agli atti presso gli archivi di Confagricoltura Bergamo) dell’Assemblea straordinaria che, con l’approvazione delle modifiche allo Statuto sociale, segnava la rifondazione della nuova Unione Provinciale Agricoltori di Bergamo (allora Associazione Bergamasca Agricoltori), che acquisirà l’attuale denominazione di “Confagricoltura Bergamo” nel 2010. In realtà, sempre dagli archivi, emerge anche un verbale relativo a un “1° Consiglio di Amministrazione” dell’associazione, datato 28 maggio 1945, che in uno dei punti all’ordine del giorno reca la voce: “Recupero mobilio e materiale d’ufficio vario della ex Unione Provinciale Agricoltori”; dal che si desume, appunto, la preesistenza di un’organizzazione, evidentemente disciolta sulla scia del crollo del regime fascista e delle vicende della seconda guerra mondiale. Sempre dal suddetto verbale si evince che a presiedere la seduta è il rag. Domenico Venier il quale, presa la parola, “ringrazia tutti coloro che hanno voluto affidargli l’incarico della Presidenza, dichiarando che detto incarico sarà da lui tenuto fino e non oltre la nuova Assemblea; esprime altresì la speranza di poter fare in questo lasso di tempo tutto quello che sarà possibile per dare all’Associazione un’organizzazione tale che le consenta di curare nel modo migliore gli interessi di tutte le categorie rappresentate.”

Partendo da questa dichiarazione ci sembra doveroso rendere un sia pur modesto omaggio a coloro che, principalmente, si sono fatti carico di reggere le sorti dell’associazione, vale a dire i suoi Presidenti, citando i nomi di quanti si sono succeduti in questa carica nei suoi settant’anni di storia dal 1945 ad oggi. Senza con ciò voler trascurare le tante personalità, ma è più corretto dire gli uomini, che in momenti probabilmente molto più difficili dell’attuale hanno dato il loro piccolo o grande contributo alla vita e alla crescita di Confagricoltura Bergamo/Unione Agricoltori di Bergamo.
Primo presidente fu dunque il ragionier Domenico Venier, che dalla data di costituzione rimase in carica sino al 6 dicembre del 1946.
A seguito delle sue dimissioni gli subentrarono per alcuni mesi, con l’incarico di facenti funzione della Presidenza, prima il signor Guido Finazzi e poi cavalier Antonio Perico.

Il 26 maggio 1947 il Consiglio di Amministrazione elesse alla Presidenza il dottor Benigno Donadoni, che rimase in carica fino all’11 aprile 1949, quando gli subentrò l’avvocato Giovanni Giavazzi (padre dell’attuale Presidente), che ricoprì l’incarico sino al 13 aprile 1953.
All’avv. Giavazzi succedette l’avv. Gino Sartori, che mantenne la Presidenza fino al 6 giugno 1962 quando, a differenza di quanto accaduto in precedenza, fu l’Assemblea e non il Consiglio di Amministrazione a nominare il nuovo Presidente nella persona dell’ingegner Fabio Allegreni.

E’ sempre l’Assemblea il 10 aprile 1972, a seguito delle dimissioni presentate dall’ing. Allegreni, ad eleggere il suo successore, il conte Nino Grumelli Perdocca, che rimarrà in carica sino al 3 settembre 1990.

E’ quindi la volta dell’arch. Ilex Scarpellini, Presidente per un triennio, fino al 27 settembre 1993 e poi, nuovamente, del conte Nino Grumelli Pedrocca, dal 27 settembre 1993 al 27 gennaio 1997. Da questa data in poi è storia d’oggi, con la Presidenza del dottor Renato Giavazzi.

verbale assemblea